Rischi di anestesia nei bambini / US Anesthesia Partners

Quali sono i rischi di anestesia nei bambini?

Una preoccupazione naturale di qualsiasi genitore o tutore il cui bambino sta avendo un’operazione è se l’anestesia causerà alcun danno. Negli Stati Uniti, la possibilità che un bambino sano muoia o subisca una grave lesione a causa dell’anestesia è inferiore al rischio di recarsi in ospedale in auto.

Anche se l’anestesia oggi è molto più sicura di quanto non sia mai stata, tutta l’anestesia ha un elemento di rischio. Infatti, a volte è difficile separare i rischi dell’anestesia dai rischi dell’operazione stessa. Anestesia mira a togliere il dolore e il disagio della chirurgia e rendere più facile per la procedura per ottenere fatto, ma questi benefici devono essere pesati contro i rischi di anestesia stessa.

I rischi specifici dell’anestesia variano a seconda del tipo di operazione e se si tratta di un’emergenza, dell’età del bambino e di qualsiasi altro problema o malattia esistente. L’anestesista ti parlerà dei vari tipi di anestesia che possono essere utilizzati per il tuo bambino e dei rischi e dei benefici di ciascuno.

Tipi di rischio

I rischi dell’anestesia possono essere considerati in termini di effetti collaterali ed effetti avversi. Un effetto collaterale è un effetto secondario o indesiderato di un farmaco o di un trattamento. Molti effetti collaterali dei farmaci e delle tecniche di anestesia possono essere previsti, ma possono essere inevitabili. Anche se a volte scomodo o angosciante, gli effetti collaterali più comuni non sono pericolosi. Essi o usura fuori o possono essere trattati facilmente. Esempi di effetti collaterali sono nausea, vomito, sonnolenza, vertigini, mal di gola, brividi, dolori e dolori, disagio durante l’iniezione di farmaci e agitazione al risveglio dall’anestesia.

Un effetto avverso è il risultato di un farmaco o di un trattamento che non è né previsto né previsto. Gli effetti avversi sono molto rari ma possono verificarsi. Questi includono traumi dentali, groppa (gonfiore della trachea), reazioni allergiche a farmaci o prodotti in lattice, respiro sibilante, spasmo delle corde vocali o lesioni, rigurgito del contenuto dello stomaco con successiva polmonite da aspirazione, lesioni alle arterie, vene o nervi, alterazioni della pressione sanguigna e/o ritmi cardiaci irregolari. Morte e danni cerebrali sono i più temuti di tutti i rischi anestetici, ma sono fortunatamente estremamente rari.

Modi per ridurre il rischio

  • Condividi tutte le informazioni sulla salute del tuo bambino con l’anestesista prima della procedura (inclusi tutti i farmaci che il bambino sta assumendo, anche quelli che possono essere ottenuti senza prescrizione medica). Questo permetterà l’anestesista per prendere una decisione su quale tipo di anestesia e farmaci sono più sicuri per il paziente
  • Seguire le linee guida in materia di mangiare e bere prima dell’operazione
  • Continua a tutto il vostro bambino abituale di farmaci, a meno che l’anestesista o il chirurgo consiglia contro di esso
  • Assicurarsi che qualsiasi altre malattie croniche vengono trattati in modo ottimale
  • Avere un anestesista esperto nella cura dei bambini. La maggior parte dei bambini sottoposti ad anestesia sarà confortevole e non avrà complicazioni. Spesso saranno in grado di tornare a casa lo stesso giorno della procedura se l’intervento non è troppo esteso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *