Respirazione e canto

Qual è il problema con la respirazione e il canto in ogni caso, eh?

Beh, nel mio passato, ero un po ‘ un nazzi anti-respiratorio. Mi sono sentito frustrato da tutte le persone che non sapevano nulla del canto che avrebbero condiviso autorevolmente il consiglio paternalistico di “Canta dal tuo diaframma”, come se avessero qualche idea su cosa significasse.

Ora, questo rende la respirazione meno importante? Non di per sé. Ma, per me, ha generato un falso senso di leggenda, creando un piedistallo per il potente Diaframma di Dio, che mi fa solo venire voglia di rovesciare quel piedistallo, rivelare i falsi profeti e diffondere la verità sul respiro.

Quindi, ora che ho passato un paio di paragrafi a costruire la suspense, parliamo per un minuto del respiro e del perché è importante (puoi controllare il video su Respirare e Cantare, o semplicemente leggere).

Prima di tutto, il respiro è il gas su cui scorre la tua voce. Se non c’è aria che passa attraverso le corde vocali, allora non hai alcun suono. Affinché la nostra macchina vocale funzioni correttamente, deve esserci un flusso costante di aria che fuoriesce dai polmoni.

(Diaframma entra in fase di destra)

Il diaframma aiuta aiuto nella creazione di quel flusso costante di aria. Vedi, il tuo diaframma è un muscolo collegato al fondo dei tuoi polmoni. Se fletti il diaframma, si espande verso il basso, riempiendo i polmoni di aria. Quando il diaframma è impegnato, mantiene i polmoni aperti e modera la velocità con cui l’aria esce dal corpo.

Senza impegnare il diaframma, hai poco controllo sull’aria, rendendo difficile cantare correttamente. Trovo anche che quando respiro dal mio petto, la mia laringe si alza, gettando tutto il mio meccanismo vocale fuori equilibrio prima di iniziare a cantare, causando tensioni indesiderate e inutili.

Detto questo, respirare dal diaframma è una parte importante del canto.

Come respirare correttamente

Al fine di impegnare il diaframma per cantare, respirare profondamente nel corpo, sentendo una sensazione verso il basso nello stomaco mentre anche un’espansione verso l’esterno intorno alle parti inferiori della cassa toracica. Questa non è una nuova sensazione per te do lo fai ogni volta che vai in bagno (non #1 :o).

Una volta che hai preso questo buon respiro, continua quella spinta verso il basso mentre canti la tua canzone, permettendole di rilasciare solo quando stai per prendere un altro respiro. Quindi, ripetere.

Un paio di consigli… è meglio se respiri attraverso il naso, in quanto ciò contribuirà a mantenere le corde vocali asciutte. Inoltre, quando possibile, espira l’aria rimanente dal tuo corpo prima di prendere un nuovo respiro. Questo vi impedirà di creare troppa pressione.

4 Miti sulla respirazione e sul canto

Cantare Spingendo troppa ariaMito #1 – Usa più aria per cantare più in alto.

Questo consiglio è spesso offerto a coloro che cercano di capire come cantare note alte, e il più delle volte, questo è semplicemente sbagliato. Forzare più aria attraverso le corde vocali quando si canta più in alto spesso fa sì che un cantante crei più pressione sotto le corde di quanto non sia sano, portando nel migliore dei casi a tensioni indesiderate, o peggio, una voce screpolata.

Mito #2-Per cantare più a lungo, inspira il più profondamente possibile.

Fammi un favore take fai il respiro più profondo che puoi adesso. Capito? Ok, ora inspira un po ‘ piu ‘ d’aria. Ti fa sentire bene in gola? No, perche ‘c’e’ troppa pressione sotto le corde. Cantare così a lungo ti logorerà. Se hai una buona coordinazione tra il respiro e le corde vocali, puoi cantare per il doppio del tempo del cantante medio di mezzo respiro.

Mito #3-Il respiro è il fondamento di una buona tecnica vocale.

Questo è discutibile, ma direi che mantenere un equilibrio coerente a livello vocale nella voce è infinitamente più importante. Oh, e conosco organizzazioni e stili di insegnamento che sono molto popolari che sostengono che raggiungere questo equilibrio in realtà porta a respirare naturalmente dal diaframma.

Mito # 4 – Se vuoi cantare più forte, usa più supporto per il respiro.

Prima di tutto, mantenere un flusso costante di aria è indispensabile per cantare, quindi ovviamente sostenere il tono è importante. E sì, spingere più aria può contribuire a creare un po ‘ più di suono. Ma, quando si vede che come la loro unica soluzione per l’aggiunta di più volume, è probabile che prendere questo consiglio all’estremo. Questo finisce per indurre il cantante a sforzarsi troppo e alla fine diventare affaticato (di solito perché stanno cantando con troppa pressione d’aria sotto il cavo come menzionato nel mito n.2). Invece, sappi che lo spazio di risonanza crea la pienezza del suono so quindi assicurati di avere una buona postura e stai utilizzando bene questi spazi.

Riassumendo il respiro. . .

Non sto cercando di sminuire il ruolo del respiro nel canto. La respirazione gioca un ruolo enorme nella produzione del nostro suono hey e hey, è un po ‘ importante anche nella vita (se smetti di respirare, muori!).

Ma si spera, la lettura di questo articolo ha contribuito a dare una sana conoscenza dello scopo del respiro, così come far luce su ciò che dovrebbe e non dovrebbe essere usato per realizzare.

Per ulteriori suggerimenti sulla respirazione e altri aspetti del canto, unisciti alla nostra pagina della community di Facebook su Facebook.

Canto felice,
Vocal Coach Ken Taylor

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *