La connessione Mente-pelle

Ad esempio, ogni volta che la mano raggiunge sopra il collo, prendi una matita e scrivi una frase.

Quando i bambini sviluppano condizioni cutanee indotte dallo stress, l’onere può essere sugli adulti per chiedere che tipo di impatto la malattia della pelle sta avendo su di loro e che tipo di eventi stressanti che stanno attraversando perché i bambini molto piccoli sperimentano lo stress proprio come fanno gli adulti, Mallin dice.

“Forse vengono presi in giro o vittime di bullismo”, dice. Un medico o un genitore può chiedere a scuola e agli amici di scoprire se il bambino è socialmente connesso o escluso dalle normali attività sociali”, suggerisce.

La connessione mente-pelle ha tutto il senso del mondo a Shelley Sekula-Gibbs, MD, assistente clinico professore di dermatologia presso il Baylor College of Medicine di Houston.

“Studi che dimostrano che almeno il 30% di tutti i pazienti di dermatologia ha qualche problema psicologico sottostante che spesso non viene affrontato, almeno durante la visita iniziale, ma se affrontato, può avere un impatto molto positivo e potente nel migliorare la condizione della pelle”, dice.

, il cervello e la pelle derivano dalle stesse cellule, quindi c’è una connessione”, dice. “E l’altra relazione immediata è che quando le persone sperimentano lo stress nella vita, abbastanza frequentemente, la loro pelle diventa un riflesso dello stress.”

Cosa fare varia a seconda della condizione e della causa, dice.

“Se la condizione è di breve durata, come uno studente universitario ottiene un bagliore di acne durante le finali, non c’è molto da fare perché i fattori di stress sono episodici”, dice Sekula-Gibbs.”Ma se i fattori di stress sono più cronici, come un matrimonio difficile o una persona è disoccupata e incapace di trovare lavoro, il dermatologo sarebbe ben servito per cercare di affrontare le questioni sociali coinvolte.”

Forse, suggerisce, un assistente sociale, un consulente matrimoniale o uno psichiatra possono aiutare. Ma se il paziente è clinicamente depresso a causa di una condizione della pelle, la depressione sta causando la condizione della pelle, o sono affetti da una psicosi o disturbo ossessivo-compulsivo e potrebbe essere farsi male, farmaci più sicuri e più facili da tollerare sono disponibili, lei dice.

La linea di fondo è che “se il dermatologo e il paziente sono entrambi consapevoli che i fattori di stress esistono, allora sono più adatti per affrontare il problema, ma se nessuno ne parla, non può essere affrontato.”Sekula-Gibbs esorta i pazienti a” parlare francamente con il medico di problemi che ti infastidiscono.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *