Anziani accaparramento farmaci

Avete sentito parlare di PMHBS? Il termine si riferisce alla prescrizione di farmaci accaparramento e prestito o condivisione (PMHBS). Poche ricerche sono state fatte su PMHBS tra gli anziani negli Stati Uniti, quindi è difficile conoscere l’entità del problema, ma non c’è dubbio che il problema esiste.

Se il tuo genitore o un altro anziano nella tua vita ha un armadietto dei medicinali pieno di bottiglie di pillole, allora potrebbe essere il momento di dare un’occhiata più da vicino al loro regime di farmaci.

Gli anziani accaparrano droghe?

Prendere lo studio Medication Management: Un caso di borsa marrone-identificato Farmaco accaparramento da Marinez, Vande e Linnebur. Durante il loro studio hanno incontrato una donna di 91 anni che viveva in modo indipendente. Gli autori hanno riferito che quando questo paziente ha portato suo figlio al suo appuntamento con la gestione della terapia farmacologica (MTM) con il farmacista clinico presso la University of Colorado Hospital Seniors Clinic, le è stato chiesto di portare qualsiasi farmaco da banco (OTC) e da prescrizione, compresi i farmaci che non stava attualmente assumendo. La paziente rispettò e il farmacista scoprì che aveva accumulato più di 100 farmaci. Durante la revisione dei farmaci, il farmacista ha trovato più casi di terapie duplicate e discrepanze nel suo regime di farmaci.

I problemi di costo sono uno dei motivi per cui i pazienti come quello descritto sopra accumulano farmaci —non vogliono”sprecare”le loro pillole inutilizzate, quindi si aggrappano a loro nel caso in cui “ne abbiano bisogno di nuovo.”Ma questo è un gioco molto pericoloso da giocare. I farmaci devono essere assunti solo come prescritto e i farmaci non utilizzati devono essere restituiti alla farmacia per il corretto smaltimento.

Uno studio in Grecia ha esaminato più da vicino l’accaparramento di farmaci e ha scoperto che quando una persona ha più malattie croniche e utilizza più prescrizioni e farmaci da banco (indicati come polifarmacia), è più probabile che immagazzinino farmaci per “uso futuro” nelle loro case, piuttosto che prenderli come indicato dal proprio medico. Ancora più allarmante è che gli anziani non solo accaparrano i loro farmaci, ma lo condividono. Uno studio in Australia chiamato prescrizione di farmaci accaparramento e prendere in prestito o condividere comportamenti nei residenti più anziani focalizzata su anziani di età 65 e più anziani, e ha scoperto che “la condivisione di forti antidolorifici e lo stesso farmaco di prescrizione sembrava essere accettabile in questa popolazione.”

Quanti anziani sono impegnati in PMHBS?

La verità è che è difficile sapere quanti anziani stanno accaparrando, prendendo in prestito o condividendo i loro farmaci da prescrizione. Nello studio australiano di cui sopra, gli autori hanno esaminato più da vicino PMHBS, concentrandosi su persone che erano 65 e più anziani e vivevano in modo indipendente. I risultati hanno mostrato che all’interno di questo gruppo, il 12% dei partecipanti allo studio ha riconosciuto che i comportamenti PMHBS erano diffusi; tuttavia, pochissimi intervistati hanno ammesso di impegnarsi in questi comportamenti.”Lo studio ha anche scoperto che molti degli anziani si stavano auto-medicando per il dolore, e questi anziani ritenevano che questo fosse un comportamento accettabile.

Quando si tratta di oppiacei e antidolorifici, la tendenza a condividere e automedicare sembra essere superiore rispetto ad altri tipi di farmaci. Uno studio ha rilevato che l ‘ 80% dei medici di gestione del dolore (PMPs) in Croazia “hanno visto pazienti che condividono i loro analgesici di prescrizione con altri pazienti per i quali la prescrizione non è destinata.”Uno studio in Rhode Island chiamato prescrizione uso di oppioidi e abuso tra i pazienti adulti più anziani del dipartimento di emergenza dell’ospedale di Rhode Island ha campione casualmente i pazienti di età pari o superiore a 65 e” ha identificato problemi di acquisizione impropria, diversione, rifiuto del fornitore di prescrivere oppioidi, accaparramento e uso inappropriato di oppioidi tra questa popolazione.”

Pericoli di accaparramento o condivisione di farmaci

Accaparramento di farmaci provoca lo spreco e l’uso improprio di farmaci, che può portare a gravi effetti collaterali, malattie o addirittura la morte. Infatti, circa 43.982 persone negli Stati Uniti e 187.000 persone in tutto il mondo muoiono ogni anno per overdose. Tieni presente che i numeri reali sono probabilmente molto più grandi-molti paesi come il Canada non tengono registri coerenti sulle morti per overdose, e molti dei paesi che mantengono questi dati non raccolgono statistiche sugli anziani (dai un’occhiata a questa infografica della CNN in cui le overdose sono tracciate solo per le persone di età compresa tra 2 e 36 anni).

I pericoli di accaparramento, condivisione, prestito o uso improprio di farmaci da prescrizione sono gravi e includono:

  • Prendere scaduto o inefficace farmaco pensare che è la cura di una malattia, quando, in realtà, non è
  • reazioni Allergiche
  • Pericolose interazioni con altri farmaci
  • tossicodipendenza
  • Overdose
  • Causando nuovi problemi di salute
  • Peggioramento esistenti problemi di salute
  • Mascherare la vera sintomi che devono essere trattati.

I problemi associati alle PMHBS non solo causano gravi danni fisici, ma sono anche costosi per i sistemi sanitari che stanno già lottando per tenere il passo con le esigenze dei pazienti.

Segni C’è un problema

Se un anziano nella tua vita sta ricevendo prescrizioni simili da diversi medici, sta acquisendo impropriamente farmaci (ottenendo pillole da un amico), condividendo farmaci con un amico, accaparrando prescrizioni, automedicazione o abusando di oppioidi e altri tipi di farmaci, potrebbe essere necessario intervenire, ma farlo con cautela. Molti anziani pensano che accaparrarsi, condividere o prendere in prestito farmaci sia un comportamento accettabile. Piuttosto che insegnarli, o costringerli a consegnare involontariamente il loro negozio di pillole, lavorare per educarli sui pericoli associati al PMHBS. Inoltre, assicurarsi che il medico o il farmacista è a conoscenza di ciò che sta succedendo.

Soluzioni per l’accaparramento di farmaci

Nel caso del paziente di 91 anni che è stato trovato accaparramento di oltre 100 diverse pillole prescritte, gli autori dello studio hanno notato che “la maggior parte dell’OTC e alcuni farmaci prescritti sono stati rimossi volontariamente dal possesso del paziente per ridurre la probabilità di un potenziale uso eccessivo di farmaci.Il farmacista istruì il paziente e suo figlio riguardo alla sua lista di farmaci aggiornata e su come gestire correttamente i suoi farmaci. Infine, il figlio del paziente si offrì volontario per aiutare sua madre con la gestione dei farmaci o assumere qualcuno per assisterla.”

In definitiva, la soluzione al PMHBS negli anziani dipende da medici, farmacisti e famiglie che lavorano insieme.

I medici dovrebbero richiedere che i pazienti portino tutti i farmaci da banco e da prescrizione quando si incontrano, indipendentemente dal fatto che i farmaci vengano utilizzati attivamente o meno. I medici dovrebbero garantire che i loro pazienti e le loro famiglie siano istruiti su come gestire correttamente i farmaci e dovrebbero essere alla ricerca di comportamenti che potrebbero indicare una dipendenza o un atteggiamento di accettazione nei confronti del PMHBS.

i Farmacisti dovrebbero concentrarsi di educare i pazienti circa l’importanza di restituire il farmaco inutilizzato —non c’è solo un fattore ambientale (lancio di farmaci nella spazzatura può portare a manomesso le forniture di acqua e di altri pericoli per l’ambiente), ma di ottenere l’abitudine di tornare inutilizzati farmaci per evitare fenomeni di accaparramento e di avviso farmacista se il corso del farmaco è stato correttamente completato (tenete a mente che ci sono alcune situazioni in cui non dovrebbe essere).

In definitiva, le famiglie e i caregiver familiari dovrebbero intervenire per aiutare i pazienti anziani a gestire i loro farmaci o assumere un aiuto domiciliare per supervisionare la gestione dei farmaci. Gli anziani che vivono nelle comunità senior living e assisted living spesso hanno case manager e personale infermieristico per aiutare a gestire i loro farmaci, ma se sei preoccupato per il regime di farmaci dei tuoi genitori, parla con il personale della loro comunità per vedere come controllano le PMHBS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *